0607-Austis.png

Austis

Austis (NU) Sardegna

Il piccolo borgo di Austis è abbracciato dalle montagne del Mandrolisai ed è circondato da rocce granitiche, scolpite dal passare del tempo e dall’azione quotidiana e infaticabile della natura. Borgo di storia antichissima, risalente all’età nuragica, custodisce ancora oggi nel suo territorio diversi nuraghi, testimoni del passato più antico. Sono due rocce, però, a lasciare senza fiato il visitatore che le vede per la prima volta: quella a forma di aquila che sorge nella località Sa Conca de Su Cannizzu e quella che ricorda una donna, Sa Crabarissa. Ed è proprio una leggenda a spiegare questa particolare forma, la leggenda di una fanciulla originaria di Cabras, da cui il termine Crabarissa, che si innamorò di un pastore di Austis. Si scambiarono i doni e le promesse di matrimonio, poi il pastore partì per la transumanza e non tornò più. Lei lo cercò e lo trovò sposato a un’altra donna: sulla strada del ritorno, rimase pietrificata dal dolore.

Associazioni

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
privacy