0608-Banari.png

Banari

Banari (SS) Sardegna

Nella Sardegna più interna, quella del Meilogu – terra il cui nome deriva dalla curatoria medievale Meiulocu, che significa appunto “terra di mezzo” – sorge il piccolo borgo di Banari, ai piedi della collina chiamata “ Pale idaa”, circondato da monti e altipiani di trachite rossa. Ed è proprio questa pietra che rende il borgo caratteristico, poiché da sempre è stata utilizzata per abbellire case e palazzi, tra cui il bellissimo Palazzo Comunale, la cui costruzione risale ai primi decenni dell’Ottocento. E se fuori dal borgo, il viaggiatore si lascerà affascinare dai misteriosi nuraghi e dalla lussureggiante oasi faunistica di “Badde manna”, il paese sarà il luogo dove andare alla scoperta di arte e cultura: presso la Fondazione Logudoro Meilogu, un palazzo nobiliare anch’esso in trachite rossa, ha sede il Museo d’Arte Contemporanea, che custodisce un prezioso tesoro fatto di quadri e sculture di importanti artisti italiani.

Associazioni

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
privacy