0193-Forni_di_Sotto.png

Forni di Sotto

Forni di Sotto (UD) Friuli-Venezia Giulia

Forni di Sotto è il comune più esteso della Carnia e i ruderi del suo castello sono ancora visibili nella località detta Chiastelàt. Completamente raso al suolo nel 1944 dai nazisti che lo avevano incendiato per rappresaglia, Forni di Sotto conserva del suo passato le fontane delle tre borgate in cui era suddiviso, attorno alle quali è stato ricostruito il paese nel dopoguerra. Il suo nome deriva probabilmente da "furno”, ossia forno per la fusione dei minerali; anticamente, infatti, in questa zona si lavoravano i minerali estratti dalle miniere dei dintorni. Il paese è il punto di partenza ideale per compiere escursioni sulle vette dell'Alta Val Tagliamento e passeggiate nel parco delle Dolomiti Friulane. Da visitare la chiesetta di San Lorenzo, che si trova in una suggestiva posizione ai margini del paese: ha un caratteristico portico con un piccolo campanile a vela ed è affrescata con uno dei più importanti cicli di Gianfrancesco da Tolmezzo, uno dei principali pittori del '400 friulano. Datati 1492, gli affreschi rappresentano i Dottori della Chiesa, il Martirio di San Lorenzo, l'Annunciazione e Santi.

Associazioni

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
privacy