0861-Miseno.png

Miseno

Miseno, Bacoli (NA) Campania

Miseno, frazione marinara del comune di Bacoli, ha una storia che si intreccia con il mito e con la leggenda: il suo nome, dal latino “sinus militum”, è citato dal grande Virgilio, che racconta di Miseno, il trombettiere di Enea qui sepolto dopo aver sfidato Tritone e, guardando il Capo Miseno, con la sua sommità piatta, sembra effettivamente di trovarsi di fronte a un tumulo. Da sempre legato al mare, Miseno fu un porto trafficati già dal IV secolo a.C., e ancora oggi il mare resta la sua essenza, il cuore della sua identità. Da Monte Procida si gode di una vista spettacolare, con capo Miseno, Posillipo e il Vesuvio sullo sfondo e simbolo del borgo è il suo faro: qui sono stati girati diversi film e la sua vista è racconto perpetuo dei viaggi in mare, richiamo dei naviganti e metafora della vita di mare.

Associazioni

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
privacy