0816-Preci.png

Preci

Preci (PG) Umbria

Circondato dalla natura incontaminata del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, Preci vanta un territorio di rara bellezza, dove le rocce selvagge si alternano alle colline morbide e verdeggianti, dove gli altopiani si intrecciano ai boschi di roverella, cerro e carpino nero. Ancora affascianti da così tanta bellezza, si arriva al borgo dove, nel centro storico, spicca il Palazzo Comunale, e si continua la passeggiata fino al Castello e alla chiesa di Santa Caterina. Ma il simbolo di Preci è sicuramente l'abbazia benedettina di Sant'Eutizio, fondata sulle tombe dei monaci siriaci che scelsero questi luoghi lontani dai centri abitati per vivere da asceti e da eremiti. La sua storia è affascinate: per tutto il medioevo l’abbazia fu un importante centro di sviluppo della scuola chirurgica preciana in tutta Europa e questa tradizione medica fu poi trasmessa agli abitanti del borgo e, successivamente, alle genti dei territori vicini. Aleggia ancora, qui, questa storia importante e quasi magica. Impressa nelle pietre, come uno spirito del luogo, pronta per essere narrata, per ricominciare a viaggiare. A seguito del terremoto del 2016, per informazioni in tempo reale sulla possibilità di accesso al paese e alle strutture, contattare l’Ufficio Informazioni ed Accoglienza Turistica – IAT di Cascia – tel. 0743 71147 – 0743 71401 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Associazioni

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
privacy