0659-Suni.png

Suni

Suni (OR) Sardegna

C’è una leggenda sull’origine di Suni: gli abitanti, si narra, una volta vivevano in una località chiamata "Sa idda ezza" che significa “il vecchio paese”, vicino a chiesa dedicata a Sant'Ippolito e a un monastero dei monaci cistercensi. Sicuramente reali sono, però, le antichissime origini del borgo, le cui tracce sono ancora visibili nell’interessantissimo Parco archeologico del quale fanno parte il nuraghe Nuraddeo, le domus de janas di Chirisconis, il nuraghe Seneghe nella vallata di Modolo, la casa museo Tiu Virgiliu nel centro del paese, la chiesa di San Pancrazio (XV secolo) con simulacro del XVI secolo e la chiesa campestre di San Narciso. Storia, quindi, ma anche natura e sapori: da non perdere è il percorso naturalistico panoramico che conduce ai luoghi in cui nidifica il grifone, e non si può non gustare un ottimo bicchiere di vino, dal momento che Suni fa parte delle strade del vino e della Malvasia di Bosa.

Associazioni

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
privacy