1001-Benedetto_Croce.png

Benedetto Croce

Sono abruzzesi le origini di Benedetto Croce, che nacque a Pescasseroli nel 1866. Filosofo, politico, storico e scrittore, perse a soli diciassette anni i genitori e la sorella, nel terribile terremoto che nel 1883 devastò l’isola di Ischia. Nell’ambiente culturale che frequentò a casa di suo zio Silvio, incontrò molti politici e intellettuali e iniziò la sua formazione filosofica. Le sue opere spaziano dalla filosofia, alla storiografia, all'aneddotica, alla critica letteraria e all'erudizione storica. Morì a Napoli nel 1952.

Località:

  • a Montenerodomo, la lapide dedicata alla famiglia Croce;
  • a Pescasseroli, Palazzo Sipari, proprietà della famiglia materna. Sempre a Pescasseroli, si svolge ogni anno il Premio Nazionale di Cultura “Benedetto Croce”.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
privacy