1151-Carlo_Levi.png

Carlo Levi

Nasce a Torino il 29 novembre 1902 Carlo Levi, scrittore, pittore, politico e antifascista, artista tra i più significativi del Novecento Italiano. Il suo primo amore è la pittura, che lo conquista fin da ragazzo e lo porterà a ottenere importanti riconoscimenti. Arrestato una prima volta per la sua attività antifascista nel 1934, il secondo arresto nel ‘35 lo condannerà al confino in Basilicata, prima a Grassano e poi ad Aliano, dove ambienterà il famoso romanzo “Cristo si è fermato a Eboli”. Torna in Basilicata nel secondo dopoguerra qui sceglie di farsi seppellire, per rimanere vicino alla gente che lo accolse.

Località:

  • ad Aliano, il Parco Letterario, il Museo Multimediale della Casa del Confino e il Museo Storico Permanente;
  • a Craco, Perticara e Matera, le ambientazioni del film “Cristo si è fermato a Eboli”;
  • a Matera, i dipinti di Levi a Palazzo Lanfranchi e l’Ass. Cult. Centro Carlo Levi; a Grassano, i luoghi vissuti durante il confino.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
privacy