3401-Perugino.png

Perugino

Piero di Cristoforo Vannucci, noto come il Perugino (Città della Pieve, 1448 circa – Fontignano, 1523), fu un importantissimo pittore, maestro di Raffaello, nella sua epoca il più influente artista italiano. Fu tra gli artisti che definirono un nuovo modo di dipingere, coloro che diedero origine alla “maniera moderna”, tra linee eleganti, colori chiari, luci emozionanti e personaggi che assumevano una connotazione poco terrena, quasi angelica. Nonostante questo tratto innovativo, restò ancorato agli schemi quattrocenteschi di composizione, per essere poi superato dal suo allievo più influente, Raffaello.

Località:

  • a Perugia, la Galleria Nazionale dell’Umbria, il Collegio del Cambio, il Monastero di S. Agnese, la Chiesa di S. Severo;
  • a Città della Pieve, la Cattedrale dei Santi Gervasio e Protasio, l’Oratorio di Santa Maria dei Bianchi, la Chiesa di Santa Maria dei Servi, la Chiesa di San Pietro, la lapide tra la piazza del Duomo e l'attuale via Vittorio Veneto;
  • a Trevi, la Chiesa di Santa Maria delle Lacrime; a Fontignano, l’Oratorio dell’Annunziata; a Spello, la Chiesa di Santa Maria Maggiore, l’Oratorio della Nunziatella;
  • a Montefalco, la Chiesa di San Francesco;
  • a Panicale, la Chiesa di San Sebastiano; a Bettona, la Pinacoteca Comunale.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
privacy