3431-San_Francesco_dAssisi.png

San Francesco d'Assisi

Patrono d’Italia, santo della povertà, ammansiva gli animali e incantava gli uomini: questo era San Francesco, nato ad Assisi nel 1182, destinato ad essere un ricco cavaliere che invece scelse la povertà e la preghiera. Viaggiò per l’Italia, l’Oriente e il Medio Oriente per diffondere la parola di Cristo. Tornato in Italia, approdò a Greccio dove per la prima volta nella storia della cristianità fu allestita grazie a lui la rappresentazione della Natività, in una grotta e con persone e animali. Morì nel 1223, dopo aver lasciato, oltre a una ricchezza di fede e spiritualità, opere di grande valore quali le Regole, le Admonitiones e il Cantico delle Creature.

Località:

  • ad Assisi, la Basilica di San Francesco, che custodisce le spoglie del santo, la Basilica di Santa Maria degli Angeli con la Cappella del Transito dove il santo morì, San Damiano, l’Eremo delle Carceri;
  • a Rivotorto, il Santuario;
  • a Gubbio, la Chiesa di San Francesco e la Chiesa di santa Maria delle Vittoria.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
privacy