DOVE
Vastogirardi, Isernia, Molise
QUANDO
Da Sabato, 01 Luglio 2017
a Domenica, 02 Luglio 2017

Il "Volo dell'Angelo"

Dopo la messa solenne la Vergine delle Grazie viene trasportata e collocata davanti al sagrato della Chiesa dove si raccolgono fedeli e curiosi per assistere alla sacra rappresentazione. L’Angelo, da cent’anni sempre rigorosamente interpretato da una bambina di età compresa tra i 4 e 6 anni, inizia il suo percorso verso la Vergine uscendo dal balcone di fronte la chiesa scorrendo sulla fune tesa fino sopra la Madonna grazie al sistema di carrucole. La sera del 1 Luglio la fanciulla è vestita di bianco e compie tre uscite: nella prima recita una preghiera di ringraziamento scritta appositamente ogni anno in base a eventi o aspettative della popolazione, nella seconda porta incenso in segno di purificazione e nella terza sparge sulla folla e la Vergine delle Grazie petali di fiori appositamente disposti in un cestino. Al Volo dell’Angelo segue una solenne processione che percorre tutto il paese e durante la quale la Vergine delle Grazie singolarmente viene portata esclusivamente dalle donne devote. Al rientro, prima di tornare in Chiesa si assiste ai tradizionali fuochi pirotecnici tanto famosi  da anni per la loro particolare spettacolarità a Vastogirardi.  La mattina del 2 luglio invece la fanciulla è vestita di azzurro e compie quattro uscite, alle tre della sera precedente si aggiunge una quarta nella quale porta in dono alla Madonna una catenina d’oro, “un pegno d’amore”, recitanto una preghiera di ringraziamento. Segue la processione, lo spettacolo pirotecnico, ma la particolarità è che la Madonna non torna nella sua Chiesa, bensì viene portata e collocata nella Chiesa di S.Nicola, al Borgo Medioevale, e lì lasciata in visita fino al pomeriggio del giorno successivo quando, finita anche la celebrazione della festa patronale di S.Nicola che si tiene proprio il 3 luglio, viene riportata in processione nella propria Chiesa. Una tradizione, quella del “volo Dell’Angelo “di Vastogirardi, caratteristica, suggestiva e quasi unica nel suo genere, vanto e orgoglio del popolo Vastese che vi ha dedicato anche un “Museo”  sito in paese dove sono state raccolte e dove vengono custodite tante testimonianze storiche: foto, immagini, documentazioni, vestiti e oggetti appartenenti alle fanciulle, preghiere e tanto altro.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
privacy