Borghi d'Italia

1003-Collelongo.jpg

Collelongo

Collelongo (AQ) Abruzzo

Collelongo è un pittoresco borgo della montagna abruzzese, adagiato nel cuore della Vallelonga, l’antica Valle Transaquana, immerso tra i boschi e i monti dell’Appennino, al confine con il Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise. In questa valle, per secoli, una natura selvaggia e a tratti inaccessibile ha custodito i segreti delle civiltà che l’hanno popolata: dagli insediamenti preistorici a quelli italici, dalle vestigia di epoca romana a quelle di epoca medievale, purtroppo in parte andate distrutte dal violento terremoto che nel 1915 distrusse la Marsica. Oggi Collelongo rappresenta un’importante meta turistica sia per la sua eredità archeologica sia per la sua posizione geografica compresa nei limiti di protezione esterna del Parco Nazionale d’Abruzzo. L’elevato sviluppo altimetrico della zona, dagli 850 agli oltre 1600 metri s.l.m. è caratterizzato da ampi scorci naturali di rilevante interesse biologico e paesaggistico con una variegata presenza floristica e faunistica. Il borgo di Collelongo ha mantenuto intatta l’architettura tipica fatta di case in mattoni, minuscole vie a saliscendi e portoni in legno; vi si ritrovano i riferimenti classici dei piccoli centri medievali: le mura di cinta, le porte cittadine, la torre, la piazza, la chiesa principale.

Visita il borgo

Associazioni